Telaino Multi (Fai da Te)

Marc

Questo è il telaino multi-uso per la lotta alla varroa, la produzione di api regine e un semplice diaframma. Non è difficile da costruire!

Il Telaino Multi è un semplice telaino da nido diviso in 2 parti. La parte sotto è stata divisa di nuovo in 3 parti. La parte sopra ha la misura interna di un telaino da melario. Le 3 parti A, B, C sotto sono 125×125 mm. I quadrati di legno da inserire sono leggermente più piccoli: 120×120 mm .

Da alcuni anni uso il Telaino Multi

Non ho inventato nuove tecniche, ma ho usato tecniche che esistevano già e le ho unite in un unico telaino.

  • Ho integrato il Telaino Indicatore Trappola e
  • il telaino con gabbia grande per confinare la regina (blocco della covata forzata/ingabbiare la regina).
  • Il telaino può anche diventare un semplice diaframma e
  • può essere usato per produrre miele nel nido.
  • Uso il telaino anche per costruire favi iniziali per le Arniette di Fecondazione.

L’uso pratico del Telaino Multi

Durante i vari periodi dell’anno uso il Telaino Multi in diversi modi.

Uso le parti A, B ,C del Telaino Multi come Telaino Indicatore Trappola. Le 3 parti sono più piccole del telaino TIT originale. Non voglio eliminare tutte le celle da fuco, perché servono all’alveare per riscaldare/raffreddare e per la fecondazione delle regine.

Primavera: prima importazione di miele

In primavera quando le api iniziano a immagazzinare il miele, prendo il Telaino Multi che ho usato come diaframma laterale durante l’inverno e lo metto fra covata e scorte.

Se il favo è già costruito nell’interno della cornice, le api possono subito usare le celle per fare covata o scorte.

Servono celle da operaia, scorte o covata.

Visto che le cornici vengono usate nelle Arniette di Fecondazione, servono le celle da operaie e non da fuchi. Servono telaini con covata e con scorte. Nelle cornici interne ho messo anche fogli cerei con celle da operaia. Nella foto si vede una cornice per il favo naturale, da inserire solo quando vogliono costruire celle da operaie.

Telaino Indicatore Trappola

Durante ogni visita taglio via la covata opercolata dei fuchi e faccio spazio per costruire nuove celle da fuchi. Non taglio quando la covata maschile è ancora aperta, perché la varroa entra nella cella all’ultimo momento appena prima che viene opercolata.

Un quadratino di covata di fuchi può contenere intorno alle 600 celle da fuco. Uso le larve di questi favi tagliati come cibo per le galline. La cera invece la metto nella sceratrice solare.

Primavera: quando fanno celle da fuco

Tolgo un legnetto dalla parte A quando vogliono formare celle da fuco nei telaini del nido.

Quando vedo che iniziano a costruire celle da fuco sposto il Telaino Multi verso il centro fra la covata.

Primavera: pericolo delle sciamature

Quando le api costruiscono celle reali nel Telaino Multi, vuole dire che manca spazio e vogliono sciamare.

Quando vedo che alcune famiglie vogliono sciamare comincio a prepararmi con le Arniette di Fecondazione. Ci saranno fuchi maturi per fecondare le regine.

Costruzione del favo iniziale per le Arniette di Fecondazione.

Opzione 1: catturare uno sciame in un’Arnietta di Fecondazione.

Opzione 2: prendere 3-4 cornici costruite con covata e scorte dai Telaini Multi e formare mini-nuclei nelle Arniette di Fecondazione. Inserire una cella reale opercolata tolta da una famiglia che vuole sciamare.

Gabbia per il confinamento dell’ape regina

Per il blocco della covata estiva (forzata) per il trattamento con acido ossalico gocciolato uso una gabbia da inserire nel Telaino Multi. Non ho mai avuto tanta mortalità delle regine con queste gabbiette.

Telaino Multi diventa una diaframma

Altri modi per usare il Telaino Multi

Unire una Arnietta di Fecondazione (con regina feconda) con una famiglia orfanizzata (cambiare la regina)

Dopo tutto il lavoro per produrre una nuova regina feconda, non voglio correre il rischio di perderla durante l’accettazione nella nuova famiglia. Non introduco la regina in una gabbietta di plastica. Per non correre rischi unisco l’Arnietta di Fecondazione con la famiglia orfanizzata usando la tecnica del foglio di giornale. Funziona quasi sempre!